Ispirato dai cataclismi naturali e dalla gestione pentastellata del V municipio e della città, un poeta di quartiere ci regala i suoi versi

 

 

Arriva “Birra del borgo” del colosso belga-brasiliano-americano e prosegue l’espulsione degli abitanti.

Il mercato rionale del Pigneto è morto: rispetto ad altre zone si fa fatica a vendere e la motivazione è legata alla mancanza di famiglie. Oramai ci sono solo studenti e nuovi ricchi abitanti che preferiscono i supermercati e il commercio online”. Non è un'analisi economica o la rilevazione di un istituto di statistiche ma il commento di un “bancarellaro” che dà l’idea della trasformazione

La storia e le riflessioni su un lago resistente 

LA STORIA

Era il 1954 quando dopo quasi 30 anni di attività la Cisa Viscosa chiudeva i cancelli, la fabbrica tessile di epoca fascista abbandonava le attività lasciando nell’incuria enormi capannoni industriali e decine di ettari di verde tra la ferrovia, via di Portonaccio e via Prenestina. Passarono gli anni, il quartiere intorno all’area ex-industriale si trasformò iniziando a diventare tra i più densamente popolati della città di Roma e