spettacolo per bambiniUna domenica di festa a piazza Roberto Malatesta. Un pomeriggio organizzato dal comitato di quartiere Pigneto-Prenestino e dal gruppo “sei del prenestino DOC” per divertirsi, immaginare e costruire un quartiere a misura di chi lo abita. Ascolta qui la corrispondenza con Radio Onda Rossa

Domenica 16 dicembre. Dopo la bella e partecipata giornata di sabato 17 novembre si torna in piazza. Alle 14 iniziano i preparativi per la giornata, la piazza Roberto Malatesta inizia a brulicare di gente indaffarata, arrivano amplificazioni, cavi, generatori dal vicino centro sociale Ex Snia e ancora tavoli,

gazebi, sedie per bimbi e per adulti. Manca un’ora dall’inizio ufficiale dell’evento, in tanti ancora sono a tavola per il pranzo domenicale ma già la piazza prende forma e iniziano ad arrivare dalle case dei vari abitanti del quartiere castagne, torte di tutti i gusti, vin brulé e the caldo.

 

Alle 15 è tutto pronto, il tabellone e i premi per la tombolata di quartiere sono arrivati e si aspetta solo l’inizio dello spettacolo per i bambini. Parte la musica e la festa inizia! I clown mettono in scena tra bolle, pacchi regalo e le risate dei bambini "Pralina & Bignè e uno strambo Natale", l’entusiasmo dei piccoli sale alle stelle e per un’ora rimangono incantati dalla bravura dei due giocolieri. L’incanto è collettivo, nonostante il freddo glaciale e la gente intenta nelle compere natalizie, in piazza si respira un’aria diversa c’è chi chiede informazioni, chi spiega cosa sta succedendo, chi distribuisce le cartelle per la tombola, chi si confronta con un bicchiere in mano, chi si ferma a guardare la mostra “come vorrei che fosse la mia piazza” dei bambini della scuola elementare “Alberto Manzi”1. La piazza è viva.

ponentino trio a piazza MalatestaDall’amplificazione partono gli interventi degli organizzatori a ricordarci perché siamo qui: che fine ha fatto l’81? Dove sta la piazza un tempo viva e vissuta dalla popolazione del quartiere?

Sarà una giornata di festa, ma le idee degli abitanti del V municipio di questa zona sono ben chiare e decise: ripristinare subito la linea 81 con capolinea in piazza Malatesta e ripensare la piazza deturpata dal cantiere per la metro C, lungo 8 anni, e ora resa sterile ed inospitale. Ad intervenire al microfono anche Don Romano, il parroco della chiesa S. Luca Evangelista, una giovane architetta e altri abitanti della piazza a dimostrazione che queste questioni sono sentite da gran parte dei cittadini della zona Pigneto-Prenestino.caldarroste in piazza malatesta

La storia della linea 81 (che come redazione di Levante avevamo già trattato qui è relativamente recente, da inizio maggio la linea è stata tagliata contro il volere della cittadinanza che da mesi prima aveva iniziato ad opporsi alla sua soppressione. Una petizione con migliaia di firme (guarda qui il video) e la convinzione di essere nel giusto non ha fatto frenare la protesta degli abitanti nel rivendicare una linea completa che connetta il quartiere al centro, all’ospedale San Giovanni ed ad altri importanti servizi. 

La luce cala e il microfono viene lasciato al Ponentino Trio che con la loro esuberanza romanesca inondano la piazza di stornelli, canzoni e poesie antiche e moderne. Continua ad arrivare gente ed intorno ad un banchetto con la mappa della piazza un gruppetto di persone si scambia nuove idee e progetti per cambiarla, chiunque passa lascia il suo pensiero, uno spunto, un disegno, e cosi nel giro di poco tempo la mappa si riempie. “Buttiamo giù i tramezzi di marmo e facciamoci uno spazio verde” “stravolgiamo tutta la piazza!” “aumentiamo le panchine, piantiamo nuovi alberi, facciamo crescere dell’edera sulle cancellate nere e tristi” “con quelle scalinate creiamo uno spazio per fare cinema e spettacoli all’aperto”2 e tra un suggerimento ed un altro i vecchi abitanti raccontano ai più giovani com’era la piazza prima dell’arrivo del cantiere: viva, con una grande area verde per i bambini, uno sterrato dove parcheggiavano le macchine, alberi alti e panchine.riprogettazione piazza malatesta

Sul finire dello show di musiche e poesie del Ponentino Trio arriva la pioggia, ma succede qualcosa di diverso, la gente non se ne va o almeno rimangono qualche decina di irriducibili tra bimbi, giovani e adulti di tutte le età a cui una pioggerella non interessa… la piazza si vive anche con qualche goccia di troppo e bisogna ancora fare la tombolata! E allora subito il microfono passa alle animatrici di turno che numero dopo numero (ma il numero 81 che fine ha fatto?)3 assegnano i premi. Alle 18 dopo un’oretta sotto l’acqua si inizia a smontare, non prima di aver dato i prossimi appuntamenti: il comitato di quartiere si vedrà, come sempre, lunedì alle 19 per decidere cosa andare a dire alla Commissione V Lavori Pubblici4 che si unirà martedì 18 h 8.30 e tra i quali punti al ordine del giorno prevede “ipotesi di progetto, partecipato” per riqualificazione di piazza Roberto Malatesta”.

 

Il messaggio è chiaro: non lamentarsi e non delegare ma partecipare alle scelte del proprio territorio è fondamentale. La battaglia per un quartiere vivibile e a misura di chi lo abita non finisce qui.

 

 

 

  1. Il progetto nato a novembre 2018, ha visto partecipare le classi 2’A, 2’C e 4’A

  1. Il commento si riferisce a delle gradinate di marmo che finisco davanti ad una cancellata della metro C di proprietà Atac, rendendo quello spazio totalmente inutilizzabile.

  2. Per scelta politica anche se estratto il numero 81 è stato eliminato dalla tombola, qualche riferimento al bus soppresso?

  3. Commissione del V municipio che si occupa di mobilità, traffico, pianificazione e programmazione del territorio, ambiente, decoro, verde pubblico.

     

    pralina e bigne

    tombola