2019 09 20 festival FRATra le strade di Roma Est, soprattutto camminando per il Pigneto mi sono imbattuto sui manifesti del Festival FRA che subito hanno attirato la mia attenzione, abbiamo incontrato gli attivisti e le attiviste dell’organizzazione con cui abbiamo scambiato qualche domanda e riflessione sul festival che ha preso il via ieri, venerdi 20, e continuerà oggi e domani... qui il programma completo

Partiamo con la prima domanda…

 

1- Che cos’è FRA Festival Revolutionar Autodeterminat? 

Il FRA Festival Rivoluzionar Autodeterminat è la sintesi di un percorso assembleare nato in seguito alla morte della nostra compagna Francesca. Abbiamo sentito l’esigenza di convogliare le lotte che in questi anni l’hanno caratterizzata e di discuterne assieme a livello collettivo. Il Festival è l’occasione di portare tutto ciò fuori dalla nostra assemblea, proponendo una tre giorni di dibattiti, presentazioni, laboratori e performance musicali e teatrali.

 

2- Il festival si svolgerà per lo più tra le strade e le piazze del Pigneto e Casal Bertone finendo con una giornata al Lago Ex Snia, perché è stato scelto questo territorio? 

Abbiamo scelto di vivere piazze, strade, verde e spazi sociali di Roma Est perché è qui che ha avuto espressione la militanza di Francesca e dove tutt’ora continua la nostra. È qui che praticamente tutte noi abitiamo e riteniamo che sia di fondamentale importanza attraversare i propri quartieri, intessere nuove reti sociali e viverli dall’interno.

 

3- Dal testo di lancio del festival si legge che verranno trattate soprattutto tematiche legate all’antispecismo, all’antifascismo e antirazzismo, al femminismo e LGBTQIA+, perché avete scelto di concentrarvi su questi temi? Qual è quell’ottica intersezionalista che lega e connette imprescindibilmente queste tematiche? 

Abbiamo scelto queste lotte perché erano quelle portate avanti da Francesca e l’idea è di riprodurre su larga scala quello che lei realizzava ogni giorno. Queste lotte ci caratterizzano e ci toccano nel vivo, e sono parte della nostra pratica quotidiana. Non vediamo come possano essere scollegate l’una dall’altra, e viste come percorsi stagni. L’antifascismo, l’antisessismo, l’antirazzismo, il transfemminismo e l’antispecismo sono pratiche di contrasto a diverse espressioni della stessa logica di dominio che vogliamo superare.

 

4- Un’ultima domanda… chi era per voi Francesca Montemurro?

Per ognuna ed ognuno di noi era qualcosa di diverso. All'interno dell'assemblea ci sono persone che a malapena la conoscevano, ci sono amiche e amici stretti, persone con cui ha lavorato, persone che l'hanno affiancata in molte lotte, ci sono i suoi partner, suo fratello… insomma di tutto. È difficile rispondere a nome di tutti e tutte noi, possiamo però raccontare chi fosse Francesca. Francesca Montemurro era una compagna militante che ha intrapreso diversi percorsi politici all’interno delle realtà antagoniste romane. Dalla militanza negli spazi sociali alla Murga, dai percorsi femministi portati nelle scuole allo sportello antiviolenza: Francesca ha avuto la grande capacità di portare nel quotidiano tutte le sue lotte, creando legami e intessendo relazioni profonde con le persone che oggi sentono il bisogno forte di continuare ciò che lei ha iniziato e ha dovuto interrompere troppo presto.

 

IL PROGRAMMA DI OGGI e DOMANI:

Sabato 21

## Roma Piazza Dei Condottieri
- 9:30 Colazione di quartiere con Ciclofrullatori...pedala il tuo frullato!
- 10:00 Gioco dell'Oca Femminista a cura Assemblea Transterritoriale Terracorpiterritorispaziurbani
- 11:00 Titubanda

## Strike C.S.O.A. (via Umberto Partini 21)
- 18:00 tavola rotonda su #antispecismo,
- 18:00 Laboratorio di BDSM: "dalla negazione dei limiti alla comprensione dell'altro" a cura di Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare di Legami [laboratorio a numero chiuso, si raccomanda la prenotazione https://www.facebook.com/events/2244695882306046/]
-18:00 mostra fotografica a cura di Iskra sulle Assemblee dei Consultori e le lotte per la difesa di questo spazio
- 20:00 DJ set a cura di Franiko Calavera
Serata musicale presentata da Lilith Primavera con:
Basaglia Grazie band
Emiliano Ill Nano Rapnoize
Los3saltos
- a seguire DJ set a cura della LaRoboterie

per tutta la serata sarà con noi Equipe Nautilus

# Domenica 22

## Lago Ex-Snia

- 12:00 Pranzo in riva al Lago Liberato
[Porta piatti, posate e bicchieri, a riempirli ci pensiamo noi!]

-14:30 Incontro informativo con Abbraccicàti - Fascioteca itinerante - Roma
-15:00 Serigrafa la tua maglietta! Porta una maglietta con la Piccola ciurma potrai serigrafarla.
- 15:00 LESBagliate un teatro forum sulla lesbofobia a cura di Parteciparte Teatro Dell'oppresso
-ore 15:00 Orchestra Improvvisata. Circlesinging.
Laboratorio d'improvvisazione musicale per voci attraverso il metodo "Ritmo con Segni" creato da Santiago Vazquez, conduce Gon Batea
- 16:00 Ciclomostri
"Area 52" clown teatrale e musica dal vivo di e con Emanuela Belmonte
- 18:00 Brancoro
- 19:00 Chiusura, canzoni e saluti

Ad accompagnarci durante la giornata ci sarà il banchetto de: La Banca del Tempo, Spazio bimbi 0-3 Piccola Ciurma